top of page
  • Immagine del redattoreBen

L'ALFA ROMEO MILANO SI PRESENTA SULLE STRADE DI BALOCCO!




Dopo che sono state pubblicate sul vostro sito preferito le prime immagini relative ai brevetti sui principali elementi che comporranno gli interni dell'Alfa Romeo Milano, il primo B-SUV elettrico della casa automobilistica Alfa Romeo , la Casa milanese sembra aver incrementato l'attività di test su strada.


La nuova Alfa Romeo Milano è stata avvistata su strada attraverso alcuni esemplari svolgendo diverse attività di test in attesa del debutto ufficiale previsto per il prossimo 10 aprile, a Milano. Il B-SUV, oggetto di queste immagini, si presenta mimetico con un pattern grafico già visto sull'esemplare che il Biscione aveva mostrato in alcune immagini ufficiali scattate a Balocco.



C'è da dire che, oltre alle note immagini relative ai sistemi di bordo che avevano svelato in anticipo il progetto definitivo di questa nuova Milano, le foto scattate in viaggio, dal canto loro, rivelano per la prima volta anche tempo la parte posteriore. Una sezione che incuriosisce per come è stato risolto l'angolo di inclinazione del lunotto, che sembra essere piuttosto verso il basso, donando a questa Alfa Romeo Milano un aspetto quasi da coupé.....


Il primo B-SUV brand Alfa Romeo “appuntato” sulla strada è chiaramente quello dotato della carrozzeria e degli stilemi definitivi ormai praticamente pronto per la presentazione ufficiale. Ne consegue che queste foto spia introducono nuove conferme su quella che sarà la cifra stilistica della nuova Alfa Romeo Milano. Il B-SUV qui presentato è equipaggiato con un motore endotermico più tradizionale, vista la presenza del doppio scarico posteriore. Come dicevamo, le immagini quindi non si discostano dallo stile già conosciuto grazie ai leak di qualche tempo fa.



Sappiamo già infatti che questo piccolo SUV urbano introdurrà un nuovo schema stilistico che si discosterà da quello sviluppato a suo tempo per la Giulia, la Stelvio e perfino la Tonale. Il frontale sarà caratterizzato da uno schema stilistico più complesso con lo scudo centrale più squadrato e i nuovi fari Matrix LED che si estendono verso il centro con aperture integrate per il passaggio dei flussi d'aria. Il Trilobo, invece, appare ben integrato grazie ad un'apertura ampia, bassa, a tutta larghezza che si vede per la prima volta quasi interamente scoperta in queste immagini.


Altri elementi caratteristici del frontale sono il cofano "a conchiglia", molto simile a quello della nuova Fiat 600 (con cui condivide la base) e l'inedito posizionamento della targa centrale sotto il radar per la gestione dell'ADAS.


Sull'Alfa Romeo Milano ritorna anche la maniglia della porta posteriore collocata in posizione nascosta nel montante. Allo stesso tempo, la forma delle fiancate e il conseguente schema stilistico dei finestrini sembrano ricalcare quanto già visto sulla Giulia SWB di Zagato; ispirazione che si ritrova anche nella forma “ad arco” della parte posteriore. C'è qui un piccolo accenno ad un terzo volume, che mira a introdurre uno schema stilistico che dovrebbe derivare da quello dell'Alfa Romeo Duetto di fine anni '80 con anche la reintroduzione della famosa coda tronca.



Anche se queste immagini ci mostrano l'Alfa Romeo Milano dotata di motore endotermico, il primo B-SUV della casa Alfa Romeo sarà principalmente elettrico. In questo caso beneficerà dell'unità da 156 cavalli già disponibile sulla Stellantis elettrica da cui deriva; Ricordiamo che l'Alfa Romeo Milano sarà basata sulla piattaforma e-CMP condivisa con Fiat 600 e Jeep Avenger, con le quali condividerà anche lo stabilimento produttivo polacco di Tychy.


Accanto alle varianti puramente elettriche (che dovrebbero essere due), ci saranno anche i 1.2 PureTech Mild Hybrid da 100 e 136 cavalli che costituirebbero una gamma interessante, oltre ad una variante dotata di trazione su tutte e quattro le ruote e di un'eventuale versione sportiva che potrebbe beneficiare dei 240 cavalli della nuova Abarth 600e che vedremo più avanti.




0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page